Catros Catros+Special 3003

20180615_190139 (Copia)20180615_190149 (Copia)20180615_190158 (Copia)20180615_190220 (Copia)20180615_190436 (Copia)20180615_190504 (Copia)20180615_190539 (Copia)20180615_191509 (Copia)

Con un angolo di 17° per la fila di dischi anteriore e di 14° per quella posteriore, i dischi Catros sono disposti in maniera fortemente angolata. Ciò consente un passaggio diretto dalla prima fila di dischi alla seconda, di terreno e residui vegetali, che quindi si miscelano nella miglior maniera possibile. L’inclinazione dei dischi è ideale per ottenere una miscelazione intensiva del materiale vegetale del terreno, permettendo al contempo di lasciare la superficie del terreno in condizioni sufficientemente regolari da consentire una buona azione da parte del rullo posteriore.

 

Gli erpici a dischi compatti Catros vi consentiranno agevolmente velocità di lavoro comprese fra 12 e 18 km/h, il che si traduce in capacità di lavoro elevatissime e quindi riduzione dei tempi di lavoro. Fattori decisivi per la convenienza economica sono, tuttavia, anche i costi del carburante, di usura e di riparazione. Per ottenere cifre attendibili riguardo a tali costi, AMAZONE ha effettuato per anni apposite misurazioni sperimentali, in collaborazione con l’Ente di sperimentale tedesco DLG (Società Tedesca per l’Agricoltura) di Groß Umstad In tutte le misurazioni sperimentali, gli erpici a dischi compatti Catros si sono dimostrati estremamente parchi nei consumi: per la lavorazione delle stoppie, ad esempio, ad una profondità di lavorazione media di 6 cm, in base al tipo di terreno e alla topografia, è stato rilevato un consumo di carburante di circa 4 l/ha. Convenienza che si ritrova anche nei consumi per la preparazione del letto di semina.